Ricetta elettronica ancora lontana, solo 5 Regioni a regime

Solo Sicilia, Valle d'Aosta, Trentino, Basilicata e Veneto stanno raggiungendo l'obiettivo. Fra gli ostacoli problemi di connessione e di gestione del software

Ricetta elettronica ancora lontana, solo 5 Regioni a regime 

ROMA. Procede a passo lento il cammino della ricetta elettronica in Italia. Solo cinque regioni (Sicilia, Valle d'Aosta, Trentino, Basilicata e Veneto) sono a regime e stanno raggiungendo l'obiettivo di emettere l'80% delle ricette mediche dematerializzate entro il 2014, come previsto dall'agenda digitale del governo Monti. Altre regioni sono invece in fase di sperimentazione. Tra queste: Molise, Campania, Liguria, Piemonte, Toscana, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Emilia Romagna, Puglia, Marche. Le altre sono invece ancora in una fase di studio e preparazione per realizzare l'obiettivo.

Leggi tutto...

Prenotazioni presso gli studi di Assistenza Primaria

Di recente il “Quotidiano di Lecce” ha diffuso la notizia in base alla quale dal primo di ottobre presso gli studi in oggetto saranno (!) effettuate le prenotazioni per le prestazioni specialistiche e/o diagnostiche.
La popolazione assistibile ha chiesto conferma ai medici i quali non potevano che manifestare stupore e disappunto.

Leggi tutto...

Adempimenti in caso di morte

In epoca di dematerializzazione di ogni documento per un passaggio obbligato al digitale, ecco il cartaceo più resistente al progresso: la scheda ISTAT, uno stampato che potrebbe non servire a nulla se non fosse per un obbligo statistico a carico per lo più del solito medico generalista di famiglia ( Assistenza Primaria) che lo redige anche quando non gli spetta perché nella comune accezione egli è il “medico curante” per eccellenza ovvero il tappabuchi di tutte le falle di un’organizzazione sanitaria che, nel caso specifico, si regge su regii decreti vecchi di quasi un secolo. La conseguenza più tangibile è l’opinabile stile di talune agenzie funebri che scandiscono tempi, luoghi e modi per la sua compilazione, tempi e modi che spesso sono al di fuori di ogni regola non solo di civiltà giuridica ma soprattutto di … civiltà e basta!

In definitiva, vogliamo dare il nostro contributo a ricondurre il fenomeno nella giusta dimensione istituzionale e nel corretto alveo affinché si possa recuperare almeno parte del decoro professionale che altre istituzioni deputate a tanto spesso non difendono a sufficienza.

Scarica il pdf

Bando Corso di Formazione in Medicina Generale 2014-2017

BUR Puglia Bol. n. 51 del 15-04-2014 - DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 2 aprile 2014, n. 560

Pubblicata sul BUR la delibera Regione Puglia per Bando di Concorso Pubblico per l'ammissione al Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Triennio 2014-2017.
Vi informiamo che la domanda per la partecipazione al concorso può essere inoltrata solo dopo la pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana (G.U.R.I).
Ogni Regione pubblica infatti il proprio bando sul Bollettino Ufficiale Regionale (B.U.R.) e questi ultimi vengono poi recepiti tutti insieme dalla G.U.R.I.. E' solamente dalla data di questo atto formale che partono i 30 giorni di tempo per presentare la domanda di concorso.

http://omceo.bari.it/articolo.php?id=1429&titolo=Bando%20Corso%20di%20Formazione%20in%20Medicina%20Generale%202014-2017.#sthash.ydfSql5T.dpuf

Contenzioso deceduti ASL Brindisi

Si è appena conclusa una riunione in Assessorato Regionale durante la quale lo SNAMI ha chiesto ed ottenuto un intervento che faccia giustizia delle specifiche inadempienze della ASL.
All’Assessore Gentile lo scrivente ha consegnato una serie di documenti tra cui l’attestazione del comune di Torre S. Susanna a mezzo della quale si chiarisce che la ASL
riceve mensilmente i dati anagrafici aggiornati ragion per la quale ogni disservizio è da imputare ad omissioni amministrative di cui è responsabile solo l’Ente di diritto pubblico.
 

INAPPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA

Non necessariamente il mancato raggiungimento di un obiettivo di spesa deve essere associato alla violazione delle norme del Codice deontologico o di quelle dell’ACN. Più precisamente,

Approfondisci

ATTIVITA’ DELLE SEZIONI PROVINCIALI

Sezione SNAMI di Bari
Sezione SNAMI di Brindisi
Sezione SNAMI di BAT
Sezione SNAMI di Foggia
Sezione SNAMI di Lecce
Sezione SNAMI di Taranto

Corriere Medico

Modulo d'iscrizione

Scarica il modulo d'iscrizione, compilalo e consegnalo agli sportelli preposti.

Agenda Snami Puglia