Prenotazioni presso gli studi di Assistenza Primaria

Di recente il “Quotidiano di Lecce” ha diffuso la notizia in base alla quale dal primo di ottobre presso gli studi in oggetto saranno (!) effettuate le prenotazioni per le prestazioni specialistiche e/o diagnostiche.
La popolazione assistibile ha chiesto conferma ai medici i quali non potevano che manifestare stupore e disappunto.
In data odierna ho personalmente contattato telefonicamente il dr. Vito Carbone per chiedere delucidazioni ricevendo conferma che nessuna decisione in merito e nessuna comunicazione in tal senso era partita dalla Regione. Di conseguenza ho chiesto che si facesse parte diligente presso l’Assessore regionale affinchè fosse diramata ufficialmente una smentita.
Con estremo disappunto ho dovuto prendere atto che, a detta del dr. Carbone, in situazioni del genere non è necessario fare alcuna smentita perchè i Giornali possono scrivere quello che vogliono.
Naturalmente chiedo formalmente chiarimenti sulla plausibilità o veridicità della notizia e conseguente smentita ufficiale.
Con l’occasione anticipo che la scrivente Organizzazione Sindacale si opporrà con ogni strumento ad ogni tentativo di declassare lo studio/ambulatorio medico e la professione che devono avere solo connotazioni cliniche ovvero di impegno intellettuale e scientifico.
Non c’è denaro che pagare l’umiliazione per l’espletamento di mansioni improprie che trasformerebbero lo studio in un’agenzia per il disbrigo di pratiche sanitarie!
Chiedo anche alle altre OO.SS. firmatarie analoga smentita in quanto non ho certezza che il pensiero dello SNAMI testè espresso abbia riscontro nelle politiche altrui.
In attesa di sollecito riscontro, chiedo altresì che venga convocata in tempi brevi (escludendo il lunedi, giornata di estremo impegno “clinico” per chi esercita a tempo pieno) una riunione che consenta l’approfondimento dei seguenti punti:
1) oneri a carico del medico conseguenti dematerializzazione della ricetta
2) prestazioni improprie accreditate o da accreditare al servizio di Assistenza Primaria.

INAPPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA

Non necessariamente il mancato raggiungimento di un obiettivo di spesa deve essere associato alla violazione delle norme del Codice deontologico o di quelle dell’ACN. Più precisamente,

Approfondisci

ATTIVITA’ DELLE SEZIONI PROVINCIALI

Sezione SNAMI di Bari
Sezione SNAMI di Brindisi
Sezione SNAMI di BAT
Sezione SNAMI di Foggia
Sezione SNAMI di Lecce
Sezione SNAMI di Taranto

Corriere Medico

Modulo d'iscrizione

Scarica il modulo d'iscrizione, compilalo e consegnalo agli sportelli preposti.

Agenda Snami Puglia